A di Agrumi (arance e limoni)

aranciaUno studio pubblicato da “European Journal of Nutrition” sostiene che ci sono evidenze del fatto che le arance rosse provenienti da agricoltura biologica contengono una maggiore quantità di sostanze fitochimiche (tra cui fenoli, antociani e acido ascorbico) e hanno un maggior potere antiossidante rispetto allo stesso tipo di arancia da coltura tradizionale. Inoltre gli agrumi da agricoltura biologica, non essendo trattati in superficie con sostanze di sintesi, possono essere consumati anche con la buccia nelle preparazioni culinarie.

C di Cereali integrali

frumento_integrale_quotidiano_sosotenibileI cereali non raffinati sono migliori di quelli “bianchi” poiché facilitano il lavoro dell’intestino e aiutano l’organismo a disintossicarsi. All’esterno del chicco possono accumularsi tracce di pesticidi, sospettati di alterare il normale funzionamento del sistema immunitario. Una farina integrale da agricoltura biologica è in questo caso una scelta più salutare.

M di Mela

meLaUna mela al giorno leva il medico di torno dice il detto, ma meglio se biologica. Le mele da agricoltura convenzionale infatti sono tra gli alimenti più contaminati dai pesticidi, assorbiti soprattutto dalla buccia. Questi possono trovarsi anche nel succo di mela non biologico.

P come patata

patataLe patate coltivate convenzionalmente sono tra i vegetali quelle che contengono la maggior quantità di pesticidi.
L’USDA (United States Department of Agriculture) ha scoperto nel 2006 che l’81% delle patate prese in esame conteneva pesticidi anche dopo averle lavate e sbucciate.

P di peperoni

peperoniCome le mele sono gli ortaggi con più residui di pesticidi. La loro buccia molto sottile e porosa assorbe tutto, quindi nemmeno lavandoli bene o spellandoli si riesce a evitare il contatto con le sostanze chimiche.

 

S di Soia e suoi derivati

soiaCirca il 70% di soia coltivata proviene da colture OGM. Il biologico rassicura in questo senso, dalla coltivazione alla messa in circolazione nei supermercati, non prevedendo l’utilizzo di  OGM.

 

U di Uva

uvaIl 70% è il livello di contaminazione da pesticidi sull’acino d’uva, frutto che non si sbuccia. Il British Journal of Cancer ha rivelato che il resveratrolo, antiossidante presente naturalmente negli acini d’uva e nel vino rosso è un fungicida naturale prodotto dalle viti per autodifesa, ed è maggiormente presente nelle piante non trattate con i pesticidi o con agenti chimici.

commenti (0 )

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>