scheda azienda curti riso - quotidiano sostenibile
Curti Riso:
Via Stazione 113 - 27020 Valle Lomellina (PV) Italy

FATTURATO:
146,9 mln € (2014)

MARCHI PRESENTI:
Antica Riseria Campiverdi, Curti, Curtiriso, Pigino, Riso Ornati, Riso Rolo

INFORMAZIONI GENERALI

Curti Srl è una società del Gruppo Euricom SpA specializzata nella produzione, trasformazione e confezionamento di riso e nella produzione e commercializzazione di prodotti a base di riso. Nata come Riseria Virginio Curti verso la fine del 1800, viene venduta alla Buitoni  nel 1987 la quale, nel 1992, si fonde con Nestlè Italiana Spa. Nel 1994 si costituisce la Curti Srl, società che nello stesso anno viene acquisita da Euricom.  Oggi Curti inscatola e commercializza riso con il marchio Curtiriso, Antica Riseria Campiverdi, Riso Ornati, Pigino, Riso Rolo. Inoltre commercializza riso anche per i supermercati e per la grande distribuzione come Conad, Lidl e Decò, Coop.
Curti Riso nel 2014 ha ottenuto un fatturato di circa 147 milioni di €, dando lavoro a circa 158 dipendenti.

AREE DI PRODUZIONE E COMMERCIALIZZAZIONE

Curti dispone di un impianto per la raffinazione del risone con una capacità di circa 500 tonnellate giornaliere e con un potenziale annuo di circa 170.000 tonnellate. Lo stabilimento ha 12 linee di confezionamento e una potenzialità produttiva giornaliera di circa 1.300 tonnellate, fino ad una capacità di circa 200mila tonnellate annue. Oltreché in Italia Euricom controlla inoltre stabilimenti di produzione del riso in  Grecia, Francia, Spagna e Portogallo.
Curti è presente sul mercato italiano ed estero con un’offerta commerciale di riso lavorato e parboiled di produzione nazionale. Importa risi esotici da India e Thailandia. Dal 1995 l’azienda è inoltre presente nel settore delle private labels della GDO sia in Italia che nella UE.

SOCIETÀ E AMBIENTE

Ambiente Sul sito ufficiale viene dato grande spazio alle politiche ambientali: “l’azienda dal 1996 investe sempre più nell’energia pulita, arrivando a costruire nel suo stabilimento in Valle Lomellina una centrale termica a biomasse da 4,5MWe che utilizza i residui agricoli quali paglia di riso e sottoprodotti di lavorazione”.

Curtiriso è inoltre il primo riso in Europa frutto di un processo a bilancio zero di Co2: grazie alle certificazioni ISO 14001 e ISO 14064, Curtiriso ha implementato e certificato un sistema di rendicontazione dei gas serra; i nuovi pack prevedono dunque l’aggiunta di un bollino di certificazione “Bilancio CO2=ZERO”. Sul sito internet, inoltre, Curtiriso fa sapere che a breve (il sito è stato consultato nel maggio 2015) sulle confezioni sarà inserito un codice che permetterà al consumatore finale di verificare personalmente la Carbon footprint, cioè l’ammontare dell’emissione di CO2 attribuibile ad ogni singolo prodotto dal campo a casa di chi lo acquista. “Curtiriso sta infatti elaborando un innovativo calcolatore che permetterà di affinare la rendicontazione di emissioni CO2 per ogni singolo prodotto e in base alla referenza acquistata, alla data di scadenza e al luogo d’acquisto, un software fornirà la precisa percentuale di emissioni prodotte dal consumatore. Chi acquista il prodotto potrà così, tramite il sito www.curtiriso.it, essere sempre più informato e potrà ricevere dei consigli utili che gli permetteranno di ridurre l’apporto di CO2, migliorando sia l’ambiente che la propria vita”.

Performance ambientali (2014)
Acqua – 48.817 mc
Energia – 4.364 Mwh
Rifiuti – 951.849 Kg

In generale, Curtiriso sembra essere molto attenta alla questione ambientale: oltre alle certificazioni di cui sopra, sul sito sono presenti numerosi “consigli green” e documentazione relativa al suo impegno vero le energie rinnovabili. Nel 2014 l’azienda ha vinto la seconda edizione del Premio WII Green per il miglior progetto sulla sostenibilità ambientale e il Premio Sviluppo Sostenibile, posizionandosi tra le prime dieci aziende del settore Agricoltura e Agrifood

Filiera Al momento mancano informazioni puntuali in merito alla rintracciabilità di filiera, specialmente per quanto riguarda le varietà di riso esotico importate dai paesi asiatici.
In ogni caso Curti Riso, attraverso la compilazione del questionario di Quotidiano Sostenibile, fa sapere che a breve sarà disponibile un tool interattivo accessibile tramite internet che consentirà al consumatore di conoscere il percorso ambientale delle referenza acquistata “dal campo alla tavola“.

CERTIFICAZIONI

ISO 9001
ISO 22000
ISO 14001
ISO 14064 (emissioni gas serra)
BRC
IFS
Certificazione biologica

FONTI

Curtiriso
Il Sole 24 Ore – L’ecologia paga: Curtiriso con gli scarti produce elettricità. Poi vende la cenere ai cementifici
Compilazione del questionario di Quotidiano Sostenibile (16 dicembre 2015)