FUNZIONE: conservante

COS’È

È un acido grasso polinsaturo presente in natura in alimenti di origine vegetale tra cui il sorbo, una pianta appartenente alla famiglia delle rosacee (da cui prende il nome) che ne contiene in alte concentrazioni. Viene prodotto con diversi processi di natura chimica ma il più diffuso è tramite condensazione del chetene con crotonaldeide.

UTILIZZI NELL’INDUSTRIA ALIMENTARE

Viene utilizzato come conservante e antimuffa – indicato in etichetta con la classificazione E200 – nella produzione di creme per prodotti di pasticceria, confetture a basso tenore di zuccheri, frutta secca e agrumi.

SALUTE

Di recente, su richiesta della Commissione Europea, l’EFSA ha rivisto la dose massima giornaliera consigliata portandola da 25mg a 3mg per chilo di peso corporeo poiché tracciando le abitudini alimentari di alcuni gruppi di persone, i livelli di acido sorbico potrebbero superare le dosi consentite. L’agenzia raccomanda inoltre ulteriori approfondimenti per verificare la presenza di eventuali prodotti nati dalla reazione di tale additivo con altri additivi quali acido ascorbico e nitriti, in particolare durante la fase di produzione e stoccaggio. Generalmente ritenuto sicuro.