FUNZIONE: Edulcorante

COS’È

L’aspartame E951 è un edulcorante dolcificante artificiale, composto da acido aspartico e fenilalanina.

UTILIZZI NEL’INDUSTRIA ALIMENTARE

Viene utilizzato come dolcificante grazie al suo potere dolcificante che è pari a circa 200 volte quello del saccarosio, pur avendo la stessa quantità di calorie. Per questo motivo è utilizzato nella produzione di cibi e bevande con basso contenuto calorico.

SALUTE

L’aspartame è stato approvato a livello europeo come additivo alimentare sicuro nel 1994 e riconfermato come tale anche nel 2002. Ciò nonostante è stato oggetto di numerose controversie. Tra i principali studi a riguardo, citiamo quello promosso dalla Fondazione Europea di oncologia e scienze ambientali “Bernardino Ramazzini” di Bologna, pubblicato sullo European Journal of Oncology nel luglio 2005, che ha ipotizzato un legame tra la formaldeide rilasciata dal metabolismo dell’aspartame e l’aumento dell’incidenza di tumori cerebrali e leucemie. Tuttavia l’agenzia europea EFSA ha annunciato nel 2013 di aver concluso un’analisi su larga scala di tutti gli studi disponibili, dalla quale emerge che l’aspartame è sicuro per il consumo umano ai livelli di esposizione attuali, ovvero alla dose giornaliera ammissibile di 40mg/Kg di peso corporeo/die. Maggiori perplessità permangono circa la fenilanina in esso contenuta, aminoacido la cui tossicità è appurata a livelli di assunzione elevati. Per questo motivo quanto dichiarato dall’EFSA è stato fortemente criticato dal Centro di Ricerca sul Cancro Istituto Ramazzini in un ulteriore comunicato. Consolidato invece il fatto che che in particolare coloro i quali soffrono di fenilchetonuria, che hanno cioè difficoltà nell’assimilare la fenilalanina, devono controllare l’assunzione di aspartame.