FUNZIONE: Ingrediente base

Il Marsala è un vino liquoroso a Denominazione di Origine Controllata (DOC) prodotto in Sicilia, nella provincia di Trapani, con esclusione dei comuni di Pantelleria, Favignana ed Alcamo.

Durante la fermentazione si effettuano i travasi che favoriscono l’ossidazione del vino; alla fine della fermentazione si procede all’aggiunta di etanolo (alcol etilico) di origine vitivinicola e/o di acquavite di vino, al fine di elevare il tenore alcolico, e dopo si procede all’invecchiamento.
La resa massima delle uve in mosto non deve essere superiore all’80% e quelle delle uve in vino base non superiore al 75%.
Esistono diversi tipi di classificazione per il Marsala, quella in base al colore (Oro, Ambra e Rubino), di cui ho detto in precedenza, che indica con precisione i tipi di vitigni da utilizzare, quella in base al residuo zuccherino, quella in base al titolo alcolometrico e quella in base agli anni di invecchiamento.

Esso può essere impiegato in cucina e a tavola con innumerevoli ruoli, non solo come vino da meditazione a fine pasto, o come abbinamento per dessert a base di cioccolata, ma anche per cucinare certi tipi di carne.