FUNZIONE: Ingrediente base

Il prezzemolo (Petroselinum hortense) è una pianta biennale, che cresce spontanea nel Sud Est Europeo ed è ampiamente coltivato in tutti i Paesi temperati.

Esso vanta un ottimo contenuto vitaminico: il prezzemolo contiene infatti buone quantità di antiossidanti come l’acido ascorbico, i carotenoidi e il tocoferolo e minerali quali calcio, ferro, zolfo, rame, e fosforo. Chiaramente tutte le sostanze nutritive in esso contenute si mantengono in caso di consumo crudo; una volta cotto, cucinato, essiccato o disidratato, come avviene nella maggior parte dei casi in cui il prezzemolo viene trattato, esso perde buona parte di tali nutrienti.

Il consumo alimentare del prezzemolo fresco è considerato sicuro, ma non essendo ben definita la soglia di tossicità (e le interazioni con altre sostanze) il consumo eccessivo dovrebbe essere evitato dai soggetti in gravidanza per i possibili effetti uterotonici.