Con l'aumento delle temperature sfruttiamo quello che natura ci offre per idratarci in modo naturale e ridare al nostro organismo gli elementi necessari alle sue funzioni e che vanno persi con la sudorazione

1 – Seguire una dieta il più possibile crudista
frutta

I mesi più caldi dell’anno sono il periodo ideale per modificare la propria dieta verso un regime crudista, grazie alla vasta scelta di frutti che la stagione ci offre e che portano in sé tutta l’energia del sole. Consumare principalmente cibi di origine vegetale non cucinati  aiuta a mantenere il corpo naturalmente idratato grazie al contenuto di acqua in essi presente. Prediligiamo soprattutto gli alimenti di colore rosso, giallo, arancione e verde, ricchi di nutrienti fitochimici e antiossidanti.

2 – Evitare bibite zuccherate

bibite zuccherate

Le bibite gassate danno una subitanea sensazione di sollievo dal caldo, ma hanno sul nostro organismo un effetto diuretico che ci fa perdere liquidi senza però dare nessun apporto nutritivo al nostro organismo. Gli zuccheri in esse presenti, inoltre, richiamano i liquidi all’intestino sottraendoli alle altre funzioni fisiologiche. Anche i succhi di frutta industriali, contrariamente a quanto si pensi, hanno un apporto nutritivo quasi nullo, poiché processi come la pastorizzazione, il congelamento o la concentrazione, impoveriscono quasi totalmente il prodotto di partenza. Meglio optare per centrifugati di frutta fatti in casa. Verdura o frutta non ha importanza, in estate ci si può davvero sbizzarrire, provando diverse combinazioni senza timore di stancarsi. Evitare di aggiungere latte e zuccheri.

3 – Infusi

infusi_quotidiano_sostenibile

Consumare infusi di tè bianco o té verde con pezzi di frutta a scelta;
l’infuso di rooibos, detto té rosso dell’Africa, è una bevanda naturalmente dolce, priva di teina e ricca invece di magnesio, vitamina C, fosforo e zinco. Ha proprietà antiossidanti e tonificanti;

menta dona refrigerio nelle giornate più calde, è facile da fare e si può conservare in frigorifero così da consumarlo più volte nell’arco della giornata. La menta inoltre è facile da reperire e non richiede particolari cure per essere coltivata.

4 – Kefir d’acqua

Il kefir è una bevanda fermentata a base di latte con ottime proprietà probiotiche e buoni livelli di calcio e proteine. Non molti sanno che il kefir si può preparare anche a base di acqua, che rispetto a quello di latte contiene meno specie di fermenti ma che meglio si presta alla stagione calda. Il kefir d’acqua si prepara lasciando fermentare dalle 24 alle 48 ore i granuli di kefir con acqua e fichi secchi (in alternativa si possono usare anche delle prugne secche) in un contenitore di vetro chiuso e non completamente pieno. Il kefir si può preparare anche con bevande a base vegetale come il latte di avena o di soia.

 kefir_acqua_quotidiano_sostenibile

5 – Té combucha

È una bevanda fermentata a base di té originaria dell’Asia dove da 2 mila anni viene consumato in virtù dei suoi benefici terapeutici. Ricco di aminoacidi, probiotici e agenti antiossidanti, aiuta a restituire energia al corpo e a depurare l’organismo. Ha un sapore amaro che può non piacere a tutti. Lo si trova nei negozi di alimentazione naturale già pronto o lo si può fare in casa miscelando il  preparato per té combucha con té verde o té nero, per un infuso che va portato ad ebollizione, filtrato e  fatto raffreddare a temperatura ambiente in contenitori di vetro.

combucha_quotidiano_sostenibile

commenti (0 )

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>